Scampia, 21-22 Ottobre 2018. “Problemi locali, problemi internazionali. Il ruolo delle religioni: luci ed ombre”

 ImmagineLa Sezione di Sociologia della Religione, in collaborazione col Centro Hurtado, da un’idea di Maria Immacolata Macioti

PRESENTA

Problemi locali, problemi internazionali. Il ruolo delle religioni: luci ed ombre.

Giornate in onore di Domenico Pizzuti

 20-21 Ottobre 2018, Viale della Resistenza, 27, Scampia, Napoli

 

Sabato 20 Ottobre

La dimensione locale

Ore 10.00 Saluti e apertura dei lavori

- Emanuela C. Del Re  (Coordinatrice Nazionale della Sezione AIS di Sociologia della Religione e Vice Ministra degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazione)            La sezione AIS di Sociologia della Religione: significato e attività

– Maria Immacolata Macioti (Coordinatrice de «La Critica Sociologica» e Responsabile Osservatorio Permanente Rifugiati Vittime di Guerra A.N.R.P)                                       Introduzione al convegno

Modera: Roberto Cipriani (Università Roma Tre)

  • Fabrizio Valletti (Societas Jesus) – Scampia e quanto è stato fatto ed è in corso
  • Marco Brazzoduro (Sapienza – Università di Roma) – Pericolo rom o rom in pericolo?
  • Domenico Pizzuti (Societas Jesus) – Scampia e i rom
  • Arnaldo Nesti (Direttore della Rivista «Religioni e Società») – Domenico Pizzuti, l’uomo e il gesuita
  • Maurizio Esposito (Università di Cassino) – Religione e camorra. La cultura del protettore

 Ore 12.00 Visita guidata del quartiere (es. botteghe artigiane)

Ore 13.30 Lunch break

Ore 15.30 

Modera: Simona Scotti (AIS – Sezione di Sociologia della Religione)

  • Francesco Pirone (Università degli Studi di Napoli Federico II) – Il senso dei luoghi per lo sport in periferia

Ore 16.00

Modera: Emanuela C. Del Re (AIS – Sezione Sociologia della Religione)

  • Donato Di Sanso (Università degli Studi di Salerno) – Ruolo sociale delle chiese africane dette pentecostali
  • Anne Zell (Chiesa Valdese) – Essere chiesa insieme. L’esperienza multiculturale nelle chiese valdesi

 Ore 17.30 Tavola rotonda “Centro e periferie, il ruolo delle religioni?”

Modera: Arnaldo Nesti (Direttore della Rivista «Religioni e Società»)

  • Enrico Pugliese (Sapienza – Università di Roma)
  • Marco Brazzoduro (Sapienza – Università di Roma)
  • Francesco Pirone (Università degli Studi di Napoli Federico II)
  • Giacomo Di Gennaro (Università degli Studi di Napoli Federico II)

———

Domenica 21 ottobre

Il ruolo delle religioni in alcuni conflitti internazionali

Ore 10.00

Modera: P. Fabrizio Valletti (Societas Jesus)

  • Ambrogio Bongiovanni (Università Pontificia Urbaniana) -Il fondamentalismo induista
  • Maria Immacolata Macioti (“La Critica Sociologica”; A.N.R.P.) – Due casi emblematici: Armenia e Ruanda. Le difficoltà della rielaborazione della memoria.

Ore 11.00 Coffee Break

 Ore 11.30

Modera: Enrica Morlicchio (Università degli Studi di Napoli Federico II)

  • Emanuela C. Del Re (AIS – Sezione di Sociologia della Religione) – Vittime, conflitti e religioni
  • Paolo Naso (Sapienza – Università di Roma) -Il fondamentalismo apocalittico degli evangelical americani

Dibattito

 Ore 12.30  Presentazione del libro di Maria I. Macioti, Genocidi e stermini di massa. Il Novecento a confronto, Guida ed.

Modera: Enrico Pugliese.

Discussants: P. Fabrizio Valletti & Emanuela Del Re

Ore 13.30

Conclusioni

  • Maria Immacolata Macioti (“La Critica Sociologica”; A.N.R.P.)
  • Fabrizio Valletti (Societas Jesus)

Conferenza AIS di metà mandato, Catania: 5-6 ottobre 2018

download

In occasione della Conferenza di metà mandato dell’AIS-Associazione Italiana di Sociologia, la Sezione di Sociologia della Religione ha organizzato in cooperazione con la Sezione di Teorie Sociologiche e Trasformazioni Sociali un inter-panel dal titolo Strutture sociali, cultura e istituzioni nelle società europee

Le due sessioni intersezione si terranno il giorno 5 ottobre dalle 16.30 alle 19.00 e il giorno 6 ottobre dalle 9.00 alle 11.00.La prima sessione, intitolata La società degli europei: integrazione, solidarietà e sfera pubblica, sarà coordinata dal Prof. Massimo Pendenza, Coordinatore Nazionale della Sezione di Teorie Sociologiche e Trasformazioni Sociali. La seconda sessione dal titolo La società degli europei: valori, religioni, identità sarà coordinata dalla Prof.ssa Emanuela Claudia del Re.

Sabato 6 ottobre, a seguire della seconda e ultima sessione, si terrà una tavola rotonda dal tema Il futuro della sociologia in Italia che sarà moderata dalla Prof.ssa Del Re e dal Prof. Pendenza.

Di seguito il programma della intersezione. E’ possibile consultare il programma completo della conferenza di metà mandato al seguente link

———–

Strutture sociali, cultura e istituzioni nelle società europee

Conferenza di metà mandato dell’AIS

Catania 5 e 6 Ottobre 2018

Programma Inter-Sezione AIS

Teorie sociologiche e trasformazione sociale & Sociologia della Religione

5 ottobre, 16.30-19.00

La società degli europei: integrazione, solidarietà e sfera pubblica

Coordina Massimo Pendenza (coordinatore AIS-TSTS)

Relazioni:

Emanuela C. Del Re (Coordinatrice AIS-Religione) – Il ruolo delle minoranze e delle diaspore religiose nella sfera pubblica europea

Luigi Berzano (Università di Torino) – Religioni e spazi pubblici nell’Europa secolare

Laura Leonardi (Università di Firenze) – Il problema della solidarietà sociale nel contesto della crisi dell’Europa

Francesco Paolo Pinello (Università di Enna Kore) – Max Weber e il problema della legittimità del potere in Europa

Walter Privitera (Università di Milano Bicocca) – La crisi della sfera pubblica europea (Università di Milano Bicocca)

Vincenzo Romania (Università di Padova) – L’Europa come dimensione della conoscenza: forme d’integrazione europea e teoria sociale

6 ottobre, 9.00-11-00

 La società degli europei: valori, religioni, identità

Coordina Emanuela Claudia del Re (coordinatrice AIS-Religione)

Relazioni:

Massimo Pendenza (Università di Salerno) – Il futuro sociale dell’Europa che ci siamo lasciati dietro

Stefania Palmisano (Università di Torino) – Una spiritualità secolare? Una riflessione sul cambiamento religioso in Italia

Nicola Pannofino (Università di Torino) – Alla ricerca del pittoresco. La rappresentazione delle identità nazionali europee attraverso la spiritualità del quotidiano

Simona Scotti (Università di Firenze) – Religione, Religiosità, Lifestyles. Riflessioni attorno all’autonomizzazione di paradigmi dell’“esperienza”

Nicolamaria Coppola (Università di Roma, La Sapienza) – Religioni, migrazioni e identità. Quale ruolo per le rimesse sociali?

 Dario Verderame (Università di Salerno) – Cosmopolitismo europeo e giovani: un rapporto controverso

 A seguire:

Tavola Rotonda sul tema Il futuro della Sociologia in Italia

Coordinano: Emanuela C. Del Re e Massimo Pendenza

 

 

ESA RN34 – Midterm Conference: Religions and Identities in the European Migration Crisis

DlXe2CcW0AAAaX0

In the framework of the ESA RN34 Mid-term Conference entitled “Religions and Identities in the European Migration Crisis”, AIS-Section of Sociology of Religion, in cooperation with ESA RN34, has organized a panel on Religion and religiosity of migrants: what is the role of the social remittances?

Contemporary studies have mainly examined the economic consequences and impact of remittances in the sending countries, but left unnoticed the deep influence of Social Remittances. Social Remittances are ideas, practices, identities and social capital that flow from host country to receiving country.  No attempt has been made so far to explore how migratory movements and remittances affected religion and religious practices thus leading to a subsequent social transformation. The literature on religion consists of a number of studies that have documented the correlation between religiosity and various social and political behaviors (Gruber, and Hungerman, 2008; Cadge and Ecklund, 2007; Ecklund, 2006; Ellison 1991). Nevertheless, there is no empirical evidence on the relationship between religiosity and remittances sending behavior.
This panel intends to address the impact that international migration is having in terms of religious patterns worldwide. The contributions of the panelists seek to examine the transformations – if any – in the religious practices of migrants in the destination countries and if they affect the countries of origin as well. If religiosity and religious practices facilitate the adaptation of immigrants into a new society and what are the consequences of religious influences between home and host countries.

Moderators
Prof. Emanuela C. Del Re and Prof. Roberta Ricucci

Panelists/Speakers
Francesca Rosati, University of Leiden
Giulia Marroccoli, University of Turin
Nicolamaria Coppola, La Sapienza – University

XXV Summer School on Religions – La Religione oltre le Religioni

La Sezione di Sociologia della Religione partecipa alla XXV edizione della Summer School on Religions si terrà dal 22 al 25 agosto a San Gimignano patrocinando l’iniziativa e mettendo a disposizione 2 borse di studio per 2 giovani ricercatori. Il tema dell’edizione 2018 della Summer School è La Religione oltre le Religioni, un tema centrale per le religioni, ovvero la sopravvivenza del sentire religioso nell’epoca del puralismo. La Scuola Estiva è organizzata dal Centro Internazionale di Studi sul Religioso Contemporaneo/CISRECO e dal suo infaticabile Direttore Arnaldo Nesti, con il patrocinio  della Sezione di Sociologia della Religione dell’AIS e i contributi del Comune di San Gimignano e della Unione Comunale del Chianti Fiorentino.

————

Spazio giovani ricercatori a cura di AIS/Sezione Sociologia della Religione con EPOS (International Mediating and Negotiating Operational Agency) e ICSOR(International Center for the Sociology of Religion)

 Coordinatrice: Emanuela C. Del Re con Simona Scotti e con Verónica Roldán

La XXV.ma edizione della Summer School on Religion, come nelle edizioni precedenti, offre uno spazio a giovani ricercatori.

Questo l’elenco delle ricercatrici e dei ricercatori di questo anno:

Isuf Alla

 Martina Belluto

 Davide N. Carnevale

Nicolamaria Coppola

Martina Crescenti

Cecilia Galera

Martina Lippolis

Antonia Mihaljevic 

Vittoria Talarico

Martina Vanzo

Le giovani studiose e i giovani studiosi avranno un loro spazio come da programma ufficiale.

Inoltre, i giovani studiosi usufruiranno, durante lo svolgimento della Summer School, di una azione di tutoraggio da parte di alcuni docenti invitati.

AIS Mid-term conference, Catania 5-6 ottobre 2018 – Call for Papers

CALL FOR PAPERS

Europa e religioni: dinamiche sociali, politiche ed economiche tra pace, guerre e autonomizzazione

Scadenza 15 giugno 2018

In occasione della mid-term conference dell’AIS che si terrà a Catania nei giorni 4-5-6 ottobre 2018, la Sezione di Sociologia della Religione lancia una Call for Papers per la sessione da noi organizzata dal titolo Europa e religioni: dinamiche sociali, politiche ed economiche tra pace, guerre e autonomizzazione-

Dal Trattato di Roma del 1957 che istituì la Comunità Economica Europea (CEE) e avviò il processo di integrazione europea tuttora in atto, le società del Vecchio Continente hanno subito un rapido e apparentemente irreversibile processo di laicizzazione. Tale laicizzazione dell’Europa è un fatto sociale innegabile. Una maggioranza crescente della popolazione europea ha smesso di partecipare, almeno regolarmente, alle pratiche religiose pur mantenendo ancora un livello relativamente alto di credo religioso individuale e privato. Molti europei, anche nei paesi più laici, si identificano come religiosi, evidenziando un’implicita, diffusa e sommersa identità culturale religiosa.

La carta socio-religiosa dell’Europa sta gradualmente mutando: da continente a maggioranza cristiana, l’Europa sta diventando una società caratterizzata da una diversità religiosa molto articolata e, per alcuni versi, inedita. Leggere la nuova mappa delle fedi religiose in Europa non è facile. I mutamenti nella composizione delle nostre società non sono un fenomeno transitorio e reversibile, ma un dato di fatto che è andato negli anni radicandosi e che ha inevitabilmente ridefinito il nostro Paese e l’Europa intera in senso sempre più multiculturale e multireligioso. Inoltre, i processi di deistituzionalizzazione e di soggettivizzazione che caratterizzano la società in epoca di globalizzazione rendono ancora più complesso questo panorama in cui la sete di spiritualità, prima ancora che di religione, viene colmata da scelte personali e da adesioni a orizzonti di significato plurimi. In questa ricerca di senso assolutamente autonoma e personale si delineano Lifestyles vari, come insieme di pratiche condivise e finalizzate a trovare appartenenza e condivisione di un cosmo simbolico cui fare riferimento.

Con questa realtà le democrazie debbono necessariamente trovare il modo di confrontarsi, dato che lo scenario europeo si caratterizza sempre più per la presenza di spinte contrapposte e oscillanti tra il riconoscimento delle crescenti istanze identitarie dei singoli e la volontà di mantenere inalterati i tratti caratteristici dell’identità costituzionale degli Stati, anche in tema di disciplina dell’esperienza religiosa e di rapporti con le confessioni religiose.

Ci si chiede, dunque, quale sia il rapporto tra l’Europa del XXI secolo, in cui insoddisfazione e protesta si sono rapidamente diffuse a tutti gli ambiti della vita sociale, andando a rimettere in discussione l’idea stessa di Europa e i suoi valori fondanti, e le religioni. Ci si interroga sulle interazioni, sulle sfide e sugli effetti dell’Europa delle religioni e delle religioni in Europa tra dinamiche sociali, politiche ed economiche, pace, guerre e spinte all’autonomizzazione.

Scarica la Call completa 

Spirito & Spirits. Religioni e Lifestyle – Firenze, 5 maggio 2018

Senza-titolo

Nell’ambito della terza edizione della Florence Cocktail Week, in programma a Firenze dal 30 aprile al 6 maggio 2018, la Sezione di Sociologia della Religione, da un’idea della Segretaria Nazionale Simona Scotti, ha organizzato un convegno dal titolo Spirito&Spirits. Religioni e Lifestyle che si terrà presso l’Auditorium di Sant’Apollonia il giorno 5 maggio dalle 9.30 alle 18.00.

Il convegno è uno degli eventi speciali dell’edizione 2018 della Cocktail Week.

Si tratta di un importante momento di discussione e confronto sul rapporto tra religioni e alcol, simbolismi, pratiche e nuove ritualità, alcol e lifestyle.

Il convegno è stato organizzato con il sostengo di Molinari e ha ottenuto il patrocinio del Comune di Firenze, del CISRECO e di Confartigianato-Firenze.

———–

Programma

9,30-Saluti istituzionali, On. E. C. Del Re, deputata, coordinatrice nazionale Sezione di Sociologia della religione-AIS; S. Scotti, Segretaria nazionale Sezione di Sociologia della Religiose-AIS; P. Mencarelli, giornalista, organizzatrice Florence Cocktail Week; A. Sorani, Presidente Confartigianato; C. Del Re, Assessore allo sviluppo economico, Comune di Firenze; A. Nesti, Direttore scientifico CISReCo

10,00-Alcol e religioni -Tavola rotonda. COORDINA: E. C. Del Re, INTERVENGONO:

M.I. Macioti, “Sapienza” Università di Roma; A. Spini, Università di Firenze, G. Scotto, Università di Firenze, I. Elzir, Imam di Firenze e Presidente UCOII, A. Bottai, Ministro di Culto – Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai, A. Jacopozzi,  Pro-direttore dell’Istituto Superiore di Scienze Religiose della Toscana “Santa Caterina da Siena”

11,00, Alcol e conflitti etnici e religiosi, E.C. Del Re,  con proiezione di spezzoni di La festa negata di E.C. Del Re

Interviene Giovanni Scotto, Sociologo, esperto in mediazione dei conflitti

11,30-Alcool e trascendenza, COORDINA R. Cipriani, Università Roma Tre

Perché usare il concetto di spiritualità? Lo statuto teorico ed epistemologico di un concetto controverso, S.Palmisano, Università di Torino; Lo spirito degli spiriti. I cataloghi di “Compagnia dei caraibi”, Tigre Ciliegio (D. Baracco), F. Torretta,“Compagnia dei Caraibi”; Bacco, tabacco e Venere. Transizioni cognitive e Spiriti nella santeria cubana, E. Zapponi,“Sapienza”, Università di Roma; Il ruolo del vino nelle tecniche dell’estasi, A. Capelli, Filosofa e Antropologa, coach counselor

12,30-Alcool e alchimia, COORDINA M.I. Macioti

Un caso storico di devianza sociale cognitiva e di viralità delle rappresentazioni legato all’alchimia speculativa e allo Spirito Santo, F.P. Pinello, Università degli Studi di Enna Kore;  Alchimia a Damanhur. Lo spirito trasforma la materia, Coboldo Melo (R. Sparagio), Pressoffice e Libera Università di Damanhur; L’elisir di lunga vita, B. Ugolini, Università “N. Cusano” di Roma; La tradizione della distillazione nei Conventi. La gemma d’abete di Monte Senario, Padre G. Sperman, O.S.M., Priore del Convento di Monte Senario

13,30 PAUSA

14,30-Simbolismi, pratiche e nuove ritualità, COORDINA A. Nesti

Ri-evocare gli spiriti. Ritualità del bere e spiritualità conviviale: il caso dei festival celtici, N. Pannofino,

Università di Torino; Relazioni ambivalenti. Mega eventi sportivi, pubblicità in tv e consumo di alcol, S. Martelli,Università di Bologna; Embodiment:  il potere segreto delle emozioni, B.M. Pirani,“Sapienza” Università di Roma

15,30, COORDINA S. Scotti, Segretaria nazionale Sezione di Sociologia della Religione-AIS

Il caso e la necessità: una lettura della “leggenda del santo bevitore” di J.Roth, A. Spini, Università di Firenze; La provocazione futurista delle polibibite, dal Cantico dei Cantici al Diavolo in tonaca nera,F. Piccinino Amministratore e editore di saperebere.com

16,15-Alcool e lifestyle,  COORDINA C. Paravati, direttore della rivista e centro studi “Confronti”

Alcol, stili di vita e sostenibilità, F. Maggino,”La Sapienza”, Università di Roma; Le tendenze dei consumi di alcolici e lifestyle, P. Corvo,  Università di Scienze gastronomiche di Bra-Pollenzo;  Alcol e stile giovane. La faccia delle relazioni alcoliche, F. Guarino, Università di Bologna; Le categorie dello spirito. Viaggio attraverso la percezione creativa, S. Tesi, Giornalista freelance. Presidente Aset

17,15-EVENTO COCKTAIL

  1. Ndoci, Bar manager Idyllium, Cocktail Bar-Pienza, propone: “Papale papale”, in Calice, Argenteria Brandimarte, Firenze

Idea e programmazione di Simona Scotti; Comitato scientifico: Emanuela C. Del Re e Arnaldo Nesti; Coordinamento organizzativo: Simona Scotti, Paola Mencarelli; Coordinamento logistico: Simona Scotti, Paola Mencarelli; Ufficio stampa: Confartigianato Imprese Firenze

Spirito&Spirits programma

Religioni e Società – Numero 90

ddjasd

Si segnala la recente pubblicazione del numero 90 di Religioni e Società curato da Emanuela C. Del Re, Coordinatrice Nazione della Sezione di Sociologia delle Religioni. Tra le prestigiose firme di questo numero, dal titolo “Minoranze e diaspore religiose nella società globale contemporanea. Religious minorities and diasporas in contemporary global society”, si segnalano anche alcuni membri del Comitato Scientifico della nostra Sezione: Maria Immacolata Macioti, Roberta Ricucci, Simona Scotti.

Il numero è incentrato sull’analisi del nuovo ruolo svolto dalle minoranze religiose e dalle diaspore religiose nel mondo globalizzato contemporaneo. La prospettiva egemonica basata sull’idea che le maggioranze governano è obsoleta e fuorviante in questo nostro mondo globalizzato in cui, se una minoranza è qualificata, esperta e globalizzata, può essere più forte della maggioranza. Le minoranze religiose nel mondo globalizzato contemporaneo subiscono cambiamenti che determinano il loro futuro.

Dopo aver esaminato la complessa questione della definizione del concetto di “minoranza religiosa” attraverso l’evoluzione delle norme e delle risoluzioni internazionali dell’Unione Europea e delle Nazioni Unite, il saggio di Emanuela Del Re propone una definizione di identità che si traduce in una auto-percezione multi-livello che include elementi che gruppi e individui appartenenti a minoranze religione elaborano, sulla base della loro relazione con i contesti sociali in cui vivono.

Nel suo saggio, Maria Immacolata Macioti sostiene che le minoranze religiose abbiano sempre “tratto vantaggio” nel tempo del loro essere sotto attacco, perché questo ha dato loro l’opportunità di chiedere diritti, di alzare la voce, di attirare l’attenzione della comunità internazionale. Ci si chiede se questa “strategia” sia ancora valida nel mondo contemporaneo.

Roberta Ricucci analizza il rapporto tra identità, background sociale e familiare, fede e humus religioso negli immigrati di seconda generazione, osservando il caso particolare degli immigrati cristiani a Torino.

Simona Scotti discute relazioni, rapporti e interconnessioni tra religione e lifestyle.

______________________

Sommario

Minoranze e diaspore religiose nella società globale contemporanea

Religious Minorities and Diasporas in Contemporary Global Societies

A cura di Emanuela C. Del Re

Arnaldo Nesti, Editoriale

Saggi

Emanuela C. Del Re, The New Role of Religious Minorities in Contemporary Globalized Societies

Fenggang Yang, Religious Minorities in Communist China

Debidatta Aurobinda Mahapatra, Ontological Needs and Protracted Conflict : the Case of Rohingya Minority in Myanmar

Roberta Ricucci, Giovani stranieri cristiani in Italia. Una minoranza invisibile che interroga i luoghi di culto etnici

Maria Immacolata Macioti, Le minoranze nell’interpretazione sociologica e dintorni

Nahro Zagros, Nicolamaria Coppola, Being a Religious Minority in the Middle East. Identity, Rights and Political Representation : the KRI Experience

Note

Simona Scotti, Spirito e Spirits. Religione e lifestyles

Massimo Pomi, Un uomo di minoranza. Edmondo Marcucci e la piccola repubblica co smopolita della nonviolenza nell’Italia di metà Novecento

Abraham Banda Robles, María Eugenia Flores Treviño, Hacia una tipología del discurso religioso. Un estudio de caso: El sermón evangélico/protestante en Monterrey, México

Recensioni

Luigi Berzano, Quarta secolarizzazione. Autonomia degli stili (Roberto F. Scalon)

Daniela Turco, “Benedetta” differenza. Uno studio su Azione Cattolica, Agesci, Rinnovamento nello Spirito Santo, Prefazione di Salvatore Abbruzzese (Giovanna Rech)

Roberto Cipriani, Diffused Religion (Carlo Genova)

Fabrizio Serra Editore

www.libraweb.net

Presentazione del libro “Anateismo Contemporaneo” del Prof. Luigi Berzano

anateismo-contemporaneo

La Sezione di Sociologia delle Religioni, in collaborazione con ICSOR, International Center for the Sociology of Religion, organizza la presentazione del libro del Professor Luigi Berzano (Università di Torino) Anateismo Contemporaneo, Pacini Editore

La presentazione si terrà martedì 27 marzo alle ore 17.30 presso la sede dell’ICSOR a Roma, in Viale delle Milizie 108

Interverrano:

Fabrizio d’Agostino  (Chiesa di Scientology di Roma)

Bruno Portigliatti (Centro Buddhista di Giaveno)

EuARE Annual Conference – Bologna, 5-8 Marzo 2018

EuARE-AIS

In occasione della EuARE Annual Conference organizzata dalla European Academy of Religions, la Sezione di Sociologia delle Religioni ha organizzato un workshop dal titolo “World of Religions. Meet the Religions of the World”. Il Workshop, nato da un’idea della Prof.ssa Emanuela Del Re, Coordinatrice Nazionale della Sezione di Sociologia delle Religioni, e della Prof.ssa Roberta Ricucci, membro del Consiglio Scientifico e Coordinatrice della Sezione RN34 dell’ESA, European Sociological Association, è da intendersi come uno spin-off del Festival Mondoreligioni che si è tenuto a Roma dal 7 al 9 dicembre 2017. Il Workshop prevede 4 tavoli di lavoro presenziati ciascuno da almeno un esponente di 4 comunità religiose. Parteciperanno la comunità degli Ahmadi, GMI – Giovani Musulmani d’Italia, la Sikh Sewa Society e il Movimento dei Focolari. Il workshop è aperto a tutti, e principalmente a docenti, studenti, accademici, giornalisti.

______________________

Concept Note del Workshop

WORLD OF RELIGIONS. MEET THE RELIGIONS OF THE WORLD

World of Religions. Meet the religions of the World is a workshop organized by Prof. Emanuela C. Del Re, National Coordinator of the Section of the Sociology of Religion, Italian Association of Sociology, in cooperation with Prof. Roberta Ricucci, University of Turin. The workshop is meant as the natural continuation of the homonymous event that took place in Rome in December 2017. Mondoreligioni is an exclusive and unique festival created by Emanuela C. Del Re that gathers in the same place different religious groups and communities providing information stands managed by the religious communities themselves, roundtables with experts, scholars, and representatives of the religions, presentation of books, documentaries and musical concerts and performances organized by the communities.
The workshop we propose is aimed at enhancing a deep understanding of the religions professed in Italy through the voices of the representatives of the religious communities who will share with the audience their experiences, challenges and vision for the future. The workshop will involve the participants in an interactive dialogue, with the main goal of raising awareness on the different religions in Italy, for a better coexistence in our multi-religious and multi-faiths society.

Participants
The workshops is designed and addresses to teachers, professors, professionals, business people, religious leaders, social workers, and all those who are engaged in dealing with the other in their daily life

 

ESA RN34 Mid-Term Conference: Call for Papers

Religions and Identities in the European Migration Crisis

30 August -1 September 2018

TURIN (IT), University of Turin, Campus Luigi Einaudi

The relation between immigration, citizenship, integration/participation in host societies, and religion has been for quite some time central to the interest of scholars. Over time, the increase of migrations from non-European countries has further enriched the debate, drawing attention to various religious traditions. The growth in the number of Muslims, Hindus and Buddhists (as well as other religious affiliations) has re-directed scholars to the question of whether religious belonging (leading to convinced behavior) improves or hinders the process of integration of immigrants and, above all, of their children in the host society. At the same time, migration patterns have become quite complex. Migration from Latin America and Central and Eastern Europe has intensified and traditionally emigrant countries, particularly in Southern Europe, have also become destination countries. In addition, refugees and asylum seekers, associated with what has been usually termed as the “Mediterranean Crisis”, have prompted a profound social and political crisis across different European countries, contributing to anti-immigrant feelings. The issue of religious pluralism has thus become linked to wider interrelated issues such as citizenship rights; “deserving” and “non-deserving” migrants; how states and other institutions, including old and new religions, and in particular educational institutions, are managing the rising number of migrants; relations between different types of secularities and religious identities; understandings of cultural identities and so on.

The aim of the ESA RN34 mid-term conference is to respond to such challenges by welcoming papers that may contribute to:

– clarifying the relations between migrants and faiths in host societies;

– understanding the role played by ethnic churches/mosques/worship associations in the broader integration process;

– investigating about how native Europeans develop their identity in response/ relationship to the religious identities of the newcomers;

– addressing the relations between the European Convention on Human Rights and the role of regional and local authorities in managing religious pluralism;

– scrutinizing the issues of anti-religious racism, right-wing extremism, radicalization and fundamentalism;

– interrogating the treatment of various religious identities and different secular identities in host societies;

– exploring the relations between religions and gender in the context of migration;

– examining the implications for how immigrants, belonging both to first- and second-generations, (re)configure religious arrangements in the context of anti-immigrant discourse;

– contributing to an innovative research agenda on to what extent religions matter in migrants’ daily life.

Other topics related to the theme of the conference are also welcomed.

Beside papers, session /panel proposals are welcomed too.

PhD students and post-doc fellows are particularly encouraged to submit a paper. There is a possibility to propose also a poster session, including work in progress. The best poster will get a small, but nice prize.

A specific workshop will be organized on “Mixed-methods in exploring religiousness within diaspora communities” for  non-academic researchers.

More info are available here